Con chi lavoriamo

Il nostro Istituto accoglie ogni anno circa 150 bambini audiolesi di ogni religione costituendo di fatto, nell'esperienza quotidiana, un nucleo educativo alla convivenza e alla tolleranza reciproca. Gli alunni provengono da diverse zone della Palestina: Betlemme, Beit Jala, Beit Sahour e zone limitrofe, Ramallah, Hebron e villaggi vicini (10 Km da Betlemme), e Jericho (45 Km da Betlemme).

Risultano esclusi i bambini della regione di Gerusalemme e del Nord per problemi di trasporto e di passaggio a causa del muro di sicurezza che separa Israele dalla Palestina, circondando e chiudendo quasi interamente la città di Betlemme. Tutti gli studenti rientrano quotidianamente in famiglia tranne una ventina di alunne che per la lontanza della famiglia dalla Scuola vivono all'interno della struttura.

La maggior parte degli alunni è dotato di protesi acustiche retroauricolari che amplificano i segnali acustici e che, con una specifica rieducazione, aiutano a percepire suoni e rumori, a discriminare parole e semplici frasi in rapporto al grado della perdita uditiva. Un numero ristretto di scolari beneficia invece di un impianto cocleare.

Questa neuroprotesi è indicata per i bambini che presentano una sordità profonda; l'impianto si sostituisce alla coclea, l'organo dell'udito, convertendo in segnali elettrici i suoni provenienti dall'ambiente e inviandoli direttamente al nervo acustico. Per i bambini che utilizzano questo ausilio è previsto un programma rieducativo apposito.

Dona ora per l'Istituto Effetà